mercoledì 8 novembre 2017

SEGNALAZIONE: LA RAGAZZA DELLA FONTANA - ANTONIO BENFORTE


Hi readers,
Oggi voglio segnalarvi il romanzo di Antonio Benforte, ovvero La ragazza della fontana, edito da Scrittura & Scritture, in uscita il 16 Novembre 2017!


“Il nostro era un paesino di persone fredde e povere nell’animo, di quelli in cui ci si conosce tutti, in cui la gente mormora e da cui i ragazzi con un briciolo di cervello scappano appena compiuta la maggiore età. Io questo lo capii solo dopo quell’estate del ’94”

Trama:

L’estate dei Mondiali di calcio del ’94, le spensierate vacanze tra partite di pallone in pineta e tuffi al mare da raggiungere con un pulmino sgangherato: è tutto qui il divertimento di cinque ragazzini di un paesino chiuso e ancora arretrato, diffidente verso il Capitano, il diverso, un uomo taciturno e solitario, bersaglio di scherno e di maldicenze, da cui tutti sono invitati a tenersi lontano. Una sera d’agosto, però, le vite dei cinque amici sterzano bruscamente: una ragazza viene trovata morta nei pressi della fontana della piazza. I legami si allentano e le amicizie, fino ad allora certezze, sono subito messe a dura prova da sottili ipocrisie e ataviche paure. 
Un romanzo in cui si respira la vita vera di un gruppetto di adolescenti e del loro complicato mondo fatto di insicurezze e timori, che possono portare a scelte sbagliate o a seconde possibilità inaspettate.
Perchè ci vuole coraggio a essere se stessi, ma solo allora si comincia a vivere davvero.

Conosciamo l'autore:

Antonio Benforte vive a Napoli. Giornalista ed esperto di comunicazione, è Social Media Manager della Soprintendenza di Pompei. Ha lavorato per anni in una casa editrice milanese e si è occupato di social media e ufficio stampa per diverse realtà nazionali. Dal 2008 partecipa al progetto Econote, magazine green e associazione culturale. Scrive di viaggi su alcune riviste e portali online. 




Titolo: La ragazza della fontana 
Autore: Antonio Benforte 
Data di uscita: 16 Novembre 2017
Genere: Romanzo moderno 
Prezzo: 13,50€ 
Pagine: 160 
Formato: 14,5x19,5 Copertina con alette 
EAN: 9788889682982 
Legatura: Brossura
Collana: Voci (romanzo storico, moderno e contemporaneo)




venerdì 3 novembre 2017

RECENSIONE #16: THE ELITE - KIERA CASS


Hi readers,
Ed eccoci con la recensione del seguito di The Selection, ovvero The Elite di Kiera Cass edito da Sperling & Kupfer.
Se non l'avete ancora letta, potete trovare la recensione di The Selection proprio QUI.

Trama:

Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite. America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e quello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la lasciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere... Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai.

Recensione:

Avevamo lasciato America, ormai entrata nell'Elite, in preda ai dubbi, Maxon o Aspen?
Il primo volume a mio parere è stato davvero avvincente, ero in difficoltà anche io nella scelta, entrambi possono rendere felice America. Questo secondo volume però non è stato completamente all'altezza, forse perchè non mi sono trovata d'accordo su molte scelte di America, quello che è certo è che l'emozione e la commozione non sono mancate.

Tutto ciò che è successo mi ha colpito nel profondo e non riuscivo a staccarmi dal romanzo!
Oltre ad essere curiosa della Selezione in sè per sè, sentivo il bisogno di leggere di America, Maxon e Aspen.
Infatti ho letto il primi 2 volumi tra il pomeriggio e la sera, sono molto veloci e scorrevoli, e di sicuro non vi annoierete!

Con il finale il libro si è ripreso alla grande, ogni pagina era carica di azione e le parole scorrevano sotto i miei occhi senza potersene staccare.

Se vi piacciono le storie d'amore, ma anche l'azione, questa è la serie che fa per voi, infatti la vita a castello non è solo banchetti e lustrini!




Non appena ho chiuso il libro continuavo a pensare a tutto quello che avevo appena vissuto nelle vesti dei personaggi, e credo che quando ti manchino i personaggi e l'ambientazione, un romanzo raggiunga il suo reale obiettivo perchè è entrato nel cuore.




Voto: 8/10
Consigliato:

Titolo: The Elite
Autore: Kiera Cass
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: 17,90€ (E-book 6,99€)
Pagine: 299


Se questa mia recensione vi è piaciuta, che ne dite di cliccare sul tasto SEGUI qui a destra? Mi farebbe davvero tanto piacere.

martedì 31 ottobre 2017

RECENSIONE #15: UN GIORNO QUALUNQUE - ALESSANDRO DAINOTTI


Hi readers,
Sono molto contenta di portarvi la recensione di Un giorno qualunque di Alessandro Dainotti edito da Astro Edizioni, spero che la trama rapisca voi, come ha rapito me.

Trama:

Adriano è uno dei tanti italiani emigrati a Londra. È un giorno qualunque della sua vita eppure, quando vede un bambino e una donna seduti in un bar, riaffiorano potenti i ricordi. L'infanzia dentro la libreria Pizzuto, le discriminazioni a scuola, l'insoddisfazione del lavoro, l'addio alla Sicilia per trasferirsi a Roma, l'amore per Tiziano. La vita attuale e le vite del passato si alternano tra riflessioni e ricordi felici, fino a quando Adriano incontra Giacomo, che gli offre il suo aiuto. Per il ragazzo comincia una vita fatta di menzogne, poi Tiziano scopre il tradimento e decide di lasciarlo. È allora che Adriano parte per il Regno Unito. Passato e presente collimano, a fine giornata, in un ultimo e fatale incontro. Solo in quel momento Adriano sarà costretto a fare i conti con il passato e accettare la realtà.

Piccola premessa:

Un libro che parla di una storia d'amore omosessuale dovrebbe essere un libro come tanti altri e come tante altre storie d'amore, ma purtroppo così non è, nonostante i numeri passi in avanti fatti dalla nostra società, questo è un gravissimo tassello che ancora manca!

Recensione:

Ci troviamo a Londra, città meravigliosa che ho avuto la fortuna di visitare, e spero di tornarci presto!
La storia ci viene raccontata in prima persona da Adriano, un ragazzo italiano che si è trasferito e che ha trovato lavoro come cameriere.


Il racconto si svolge su due archi temporali differenti, il passato dall'infanzia di Adriano, al suo presente a Londra. In questi due periodi conoscerete due storie d'amore di Adriano, ma assolutamente non paragonabili. Il suo primo amore sarà travolgente e molto desiderato, mentre la sua attuale storia d'amore non riesce a far sentire il nostro protagonista innamorato come dovrebbe e come vorrebbe essere.

Adriano è un ragazzo molto sveglio, ma un po' timido, e riflette molto sulle conseguenze delle sue azioni, anche se poi è il suo cuore a decidere.

Nella narrazione troviamo spesso i pensieri che Adriano rivolge a sè stesso, quasi a volersi spingere ad agire. Questo aspetto mi è piaciuto molto perchè credo che nelle situazioni che ci provocano ansia ognuno di noi parli a sè stesso, per spronarsi o tranquillizzarsi.

Le ultime 50 pagine sono state meravigliose, Dainotti ha dato tutto quello che aveva dentro e si è percepito, ogni parola mi è entrata nel cuore e mi ha lasciata senza fiato, sia per l'originalità del finale che per il cambio di rotta acquistato dal romanzo, come se il reale scopo dell'autore fosse quello e avesse aspettato per dircelo, non appena è arrivato il momento ci ha stupiti con effetti speciali, come si suol dire.

Imparerete molte cose da questo libro, e non meno importante, è che anche un giorno qualunque può rivelarsi il migliore o il peggiore, sotto molti punti di vista.


Voto: 9/10
Consigliato:

Titolo: Un giorno qualunque
Autore: Alessandro Dainotti
Editore: Astro Edizioni
Prezzo: 13,90€ (E-book 2,99€)
Pagine: 174


Se questa mia recensione vi è piaciuta, che ne dite di cliccare sul tasto SEGUI qui a destra? Mi farebbe davvero tanto piacere.


venerdì 20 ottobre 2017

SEGNALAZIONE: OMEGA. L'ARMATA DEI RIBELLI - MAX PERONTI


Hi readers,
Oggi vi propongo Omega. L'armata dei ribelli di Max Peronti edito da Astro Edizioni.

Trama:

In pochi anni, il sanguinario imperatore Zorks ha sottomesso con la forza gran parte dei regni liberi di Panteia. Nessuno sembra in grado di fermarlo, finché dall’Alzania emerge un eroe dal volto sfigurato, che accende la fiamma della ribellione. È l’inizio della resistenza. In un mondo di intrighi di corte e tradimenti, un pugno di eroi partirà alla ricerca di alleati, combattendo epiche e cruente battaglie, ma soprattutto imparando a conoscersi nel profondo. Perché non esiste sacrificio, quando è compiuto per il bene più prezioso: la libertà.

Conosciamo l'autore:

Max Peronti, appassionato di storia militare antica e medioevale, si è laureato in Scienze strategiche nel 2002. Zaino in spalla, ha solcato i deserti dell’Iraq e dell’Afghanistan, le savane africane e le antiche terre dei celti. Chitarra e musica rock sono le sue compagne di viaggio, un dado a venti facce la sua bussola.




Titolo: Omega. L’armata dei ribelli 

Autore: Max Peronti 

Editore: Astro Edizioni 

Data di uscita: 29 maggio 2017 

Pagine: 329

Prezzo: 13,90€ (E-book 2,99€)




giovedì 19 ottobre 2017

RECENSIONE #14: ERA MIA MADRE - EMILIANA ERRIQUEZ


Hi readers,
Come promesso oggi vi porto la recensione del libro Era mia madre di Emiliana Erriquez, un'autrice self (e questo merita ancora più complimenti). Il romanzo esce oggi stesso e lo potete trovare su Amazon, in ebook, al prezzo di 2,99€, proprio QUI (non ho alcuna affiliazione con Amazon).


TRAMA:

"Era mia madre" racconta la storia di Elena, una ragazzina che affronta l’asprezza e la difficoltà dell’immediato dopoguerra in una città del sud. Confinata nel proprio quartiere, nella propria casa, Elena scoprirà come sia difficile diventare adulta rinunciando spesso ai propri sogni, soffocando desideri e impulsi. La ragazzina instaura un legame speciale con suo fratello Pino, più grande di lei solo di pochi anni. I due vivono quasi in simbiosi, si cercano, si difendono, si divertono insieme fino a quando il destino deciderà per loro. 
Un giorno nella sua vita arriverà Pino, un giovane uomo che porta casualmente lo stesso nome del suo amato fratello e che sarà in grado di regalarle amore incondizionato e indipendenza. 
Elena, a costo di enormi sacrifici, riuscirà infine a riscattarsi e lo farà attraverso le persone più importanti della sua vita.

RECENSIONE:

La parte iniziale della lettera dedicata alla mamma mi ha colpito davvero nel profondo e mi sono ritrovata a leggerla molte volte in diversi momenti della giornata.

Non ho mai letto un libro con uno stile di scrittura del genere, è molto particolare e lo definirei elegante (io amo le cose eleganti!).
D'impatto la lettura può apparire complicata perchè è uno stile al quale non siamo abituati nella quotidianità, però subito dopo poche pagine ci si trova immersi nella lettura, e questa procede velocemente e piacevolmente.

Il racconto è ambientato in Italia nel secondo dopoguerra, periodo che io, per fortuna, date le ristrettezze economiche e la paura che ancora aleggiava, non ho vissuto, nonostante ciò non ho avuto alcuna difficoltà ad immergermi in quel periodo. Però solitamente mi immedesimo nei personaggi, o almeno in un protagonista; questa volta non è accaduto, forse perchè il racconto aveva una voce narrante, o forse perchè i personaggi non vengono caratterizzati fin nel minimo dettaglio, ma ho comunque apprezzato molto questa lettura, l'ho vissuta per quello che, almeno secondo me, l'autrice voleva davvero regalarci, ovvero un racconto, nella sua purezza e semplicità.


"Una luce che, anche se tremolante in certi momenti, resisteva perchè non puoi spegnerla l'anima delle persone.
Non puoi.
Non puoi se quella luce ha sempre brillato anche durante il buio di certe impossibili notti."


Il racconto di Elena viene spezzato da una lettera indirizzata ad una madre (ma per non rovinarvi il racconto non voglio svelarvi altro), ciò potrebbe apparire fastidioso, ma così non è, perchè gli spezzoni della lettera vengono inseriti nei punti giusti, proprio quando se ne sente il bisogno, anche per recepire appieno quello che si ha appena vissuto.

La storia è una storia semplice, come tante, ma proprio questa semplicità me l'ha fatta apprezzare e sentire reale.

Durante il racconto ho trovato delle frasi che mi hanno colpita particolarmente, frasi che nella vita di ognuno di noi possono avere un significato più o meno importante, ma che sicuramente hanno un valore.


"Se la vita trovasse un modo per manifestare le proprie intenzioni, arriveremmo preparati. O forse no, Se, però, dessimo retta a quelle sensazioni che a volte ci aggrediscono senza motivo, potremmo farlo. Se imparassimo ad ascoltare quel disagio che ci coglie all'improvviso sentendo una frase, vivendo un particolare momento. Quella sensazione di smarrimento, di vuoto. Potremmo arginare gli sgambetti della vita? Riusciremmo davvero a farlo?"


Come ultimo punto, vorrei chiedervi di osservare la copertina, è un'immagine molto evocativa che trasmette tranquillità e, nonostante gli eventi del racconto, è quello che ho provato durante la lettura.




CONOSCIAMO MEGLIO L'AUTRICE:

Emiliana Erriquez ha una laurea in Lingue e Letterature Straniere conseguita nel 2002 e un Master in Traduzione inglese-italiano. Con un passato da giornalista, ora si occupa a tempo pieno di traduzione dall’inglese all’italiano di libri di autori internazionali dopo aver vissuto per un breve periodo negli Stati Uniti. È autrice del saggio ‘Oriana Fallaci: una vita vissuta in pienezza’ vincitore del premio Giuseppe Sciacca 2006, sezione saggistica. Gestisce un blog in cui racconta la vita di una mamma che scrive e traduce. 

Membro di EWWA (European Writing Women Association), del WLC (World Literary Cafè) e di IAN (Indipendent Author Network). 

Le sue pubblicazioni sono: 
Lasciami stare 
Sono solo una bambina 
Il mare è sempre lì che ti guarda 
Non lasciami cadere 
Tutti i colori del mio cuore 
Ti aspettavo da una vita 
Io sono Nina 
Era mia madre

Voto: 10/10
Consigliato:

Titolo: Era mia madre
Autore: Emiliana Erriquez
Editore: /
Prezzo: E-book 2,99€
Pagine: 136

Se questa mia recensione vi è piaciuta, che ne dite di cliccare sul tasto SEGUI qui a destra? Mi farebbe davvero tanto piacere.



mercoledì 18 ottobre 2017

SEGNALAZIONE: ULTIMA BIRRA AL CURLIES BAR - ARMANDO BONATO CASOLARO


Hi readers,
Oggi vi segnalo Ultima birra al Curlies bar di Armando Bonato Casolaro edito da Historica Edizioni.

Trama:

Gabriel Estevan è un uomo dal fascino un po’ noncurante, di chi sembra mai del tutto presente, mai del tutto a suo agio in questo mondo. Ma è soprattutto uno stimato direttore d’orchestra che nel giorno del suo quarantaduesimo compleanno lascia improvvisamente il suo lavoro. Muovendosi all’interno di un mondo che, benché affascinante, non gli appartiene, fatto di sfarzo e donne bellissime ma anche di sotterfugi e corruzione, Gabriel si troverà a gestire, anche suo malgrado, una serie di eventi che provengono dal passato e che lo porteranno fino in India, alla ricerca di un amico scomparso. Un pressante commissario di polizia, un padre domenicano, una ballerina francese, un amico sassofonista, una giornalista, sono solo alcuni dei personaggi che contribuiranno a rendere intrigante la vicenda, arricchita da concerti in cui spiccano le arie più famose della musica classica sulle note di Wagner, Debussy e Ravel.

Conosciamo l'autore:

Armando Bonato Casolaro è nato a Milano e risiede in Veneto, nel borgo medievale di Asolo. Ha lavorato come consulente, per venticinque anni, nel settore moda e design. Nel 1994 ha lavorato, in qualità di correttore di bozze, al quotidiano La Voce di Indro Montanelli, fino alla sua chiusura. Attualmente è giornalista free-lance. Scrive per la testata NotizieNazionali.net, in particolare segue la rubrica Stylefashion.net, e collabora con altre testate on-line. 

L’India, che ha visitato parecchie volte, è il paese che ha cercato di raccontare al meglio nella sua opera prima: Viaggio con Jahan (2008). In seguito New York, Boston, Bali, Tokyo e il Madagascar sono i luoghi dai quali ha tratto l’ispirazione per il romanzo Tre chicchi di caffè (2010) e del suo sequel intitolato La giacca mmetica (2013). È poi nata l’idea di una trilogia chiusa, idealmente, con la pubblicazione di Una vita un incontro (2015). Tutti editi da Aurelia Edizioni. 

Si è classificato primo al “Premio Caterina Martinelli-Colli Aniene-Roma 2014” con il romanzo Tre chicchi di caffè, aggiudicandosi anche, per lo stesso romanzo, la Medaglia della Camera dei Deputati e Premio speciale della Presidenza al premio “Un libro amico per l’inverno”. Primo classificato al concorso “Pagine & Caffè” 2016 per la sezione racconti inediti, con il racconto Il talento. 

Ultima birra al Curlies bar è il suo ultimo romanzo.



Titolo: Ultima birra al Curlies Bar 

Autore: Armando Bonato Casolaro 

Editore: Historica Edizioni 

Data di uscita: 18 maggio 2017 

Pagine: 270

Prezzo: 17,00€





lunedì 16 ottobre 2017

RECENSIONE #13: P.S. TI AMO ANCORA - JENNY HAN


Hi readers,
Oggi voglio parlarvi del secondo volume della trilogia di Jenny Han, ovvero P.S. Ti amo ancora.
Avevo già recensito il primo volume, Tutte le volte che ho scritto ti amo, se non l'avete ancora letto, ecco QUI.
Purtroppo il terzo volume non è ancora stato tradotto, ma state pur certi che appena lo faranno io lo leggerò!

TRAMA:

Lara Jean non si aspettava di innamorarsi davvero di Peter. All'inizio era solo una recita per far ingelosire qualcun altro. E invece, alla fine, quello che fingevano di provare si è trasformato in una storia d'amore. Una storia vera, di quelle che possono spezzare il cuore. Naturalmente Lara Jean pensa che sarà lei a farsi male, che un giorno Peter tornerà con la sua ex. Poi però un ragazzo proveniente dal passato arriva a scombussolare le sue certezze. Una ragazza può amare due ragazzi? A volte innamorarsi è la parte più semplice dell'amore.

RECENSIONE:

Sin dalle prime pagine mi sono emozionata tantissimo a tornare nei panni di Lara Jean, perchè sì, non è solo un personaggio, leggendo questo libro voi vi sentirete lei e proverete le stesse emozioni!

La storia riparte da dove si era conclusa in Tutte le volte che ho scritto ti amo, e capiamo subito che Lara è ormai perdutamente innamorata di Peter (e come non esserlo?). A livello di azione non aspettatevi granchè, è un libro che parla di una semplice storia d'amore, ma è proprio questa normalità il punto forte del romanzo! Ci saranno vendette e gelosie, esattamente come nel primo romanzo, forse avrei preferito una maggior maturità da parte di Lara, che comunque dimostra di avere l'età che ha, e rimango dell'idea che si affezioni troppo in fretta alle persone, quando invece è bello trovare un'affinità con il tempo, in modo che questa sia speciale. Se per tutti si prova un'affetto, si perde quell'unicità che caratterizza ognuno di noi!


Lo stile di scrittura è sempre meraviglioso, scorrevole e mai banale! Io non sono una grande fan dei libri che parlano di storie d'amore, perchè trovarne di particolari è veramente difficile, ma credo che in questo Jenny Han sia stata grandiosa! Sicuramente recupererò anche tutti gli altri suoi romanzi.

E voi, la conoscevate già?


Voto: 9/10
Consigliato:

Titolo: P.S. Ti amo ancora
Autore: Jenny Han
Editore: Piemme
Prezzo: 16,00€ (E-book 6,99€)
Pagine: 325

Se questa mia recensione vi è piaciuta, che ne dite di cliccare sul tasto SEGUI qui a destra? Mi farebbe davvero tanto piacere.