venerdì 23 giugno 2017

CONSIGLIO #10: IL PASSO IN PIU' - FRANCESCO PIERUCCI



Hi readers,
Dal 26 Giugno inizierà il blogtour dedicato a questo romanzo, che ne dite di scoprire la trama insieme?

TRAMA:


Dopo il successo del suo primo romanzo "Il passo in più", uno scrittore non riesce più a ritrovare l'ispirazione. Decide così di partire per un disperato viaggio on the road con la sua fidata Underwood Standard in cerca della creatività perduta. Durante il percorso a bordo della sua auto sgangherata incontrerà suo malgrado una serie di personaggi decisamente grotteschi tra cui uno sceneggiatore obeso, un falacrofobico con manie di grandezza e una pescivendola napoletana senza scrupoli. Tra fughe, risate, arresti e incidenti di ogni tipo, il protagonista vivrà un'avventura surreale dalle forti tinte cinematografiche che sarà difficile dimenticare.

E L'AUTORE?


Nato a Napoli nel 1989, Francesco Pierucci vive a Milano dove lavora come copywriter freelance. Grande appassionato di cinema, ha rappresentato l’Italia nella giuria internazionale del Festival di Venezia. Dopo aver collaborato a diverse antologie, ha pubblicato Dieci piccoli passi (La Gru 2011). Il passo in più è il suo primo romanzo.




Ecco qui l'elenco di tutte le tappe! E non perdetevi il giveaway!



TITOLO: Il passo in più
AUTORE: Francesco Pierucci
EDITORE: Nulla Die
DATA DI USCITA: 7 Febbraio 2017
PREZZO: 16,00€ (Ebook non disponibile)
PAGINE: 220


lunedì 12 giugno 2017

BLOGTOUR: TIME DEAL - LEONARDO PATRIGNANI. PRESENTAZIONE DEL ROMANZO



















Hi readers, siamo qui oggi per il penultimo post del blog fino a fine mese, ebbene sì, purtroppo a causa di impegni universitari sono costretta a fare una "pausa estiva"! Ma a Settembre tornerò più carica che mai!
Il blog ospita la prima tappa del blogtour dedicato al romanzo 
Time Deal di Leonardo Patrignani, ovvero la presentazione del romanzo!







Titolo: Time Deal
Autore: Leonardo Patrignani

Casa Editrice: De Agostini
Data di uscita: 13 Giugno 2017
Prezzo: 14,90€ (E-book 6,99€)
Pagine: 480







Trama:

Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre. 

Dalla penna di un autore bestseller internazionale, un romanzo dal ritmo serrato e dalla travolgente storia d’amore. Una lettura sorprendente che vi terrà incollati fino all’ultima pagina.


E voi cosa ne pensate? Io credo che sia una storia veramente originale e sono curiosa di sapere molto di più, se anche voi siete curiosi come me, continuate a seguire questo splendido blogtour! Ecco le future tappe!



Un ringraziamento speciale va a Carlo per i banner.

Inoltre, qualcuno tra voi potrà vincere una copia! Avete capito bene! Basta seguire queste semplici regole:

Obbligatorie:
- Diventare lettori fissi dei blog partecipanti
- Seguire su Instagram Carlo Salvato e La Stamberga d'inchiostro
- Commentare tutte le tappe
- Mettere mi piace alla pagina Facebook DeA Young Adult
Facoltativa:
-Condividere le tappe

Il giveaway inizia il 12/06 e finisce il 18/06



venerdì 2 giugno 2017

BOOKTAG #6: HARRY POTTER


Hi readers,
Eccomi tornata con un BookTag, vi avevo avvisati che amo Harry Potter, ed ecco a voi, un po' di domande dedicate al suo mondo.
Ho trovato questo BookTag sul blog L'ultima pagina del libro, andate a darle un'occhiata.

Ma ora... Iniziamo!


  • LIBRO PREFERITO?
Iniziamo già con le domande difficili ahah, credo il 6 perchè amo la storia di Voldemort, e si scoprono tantissime cose, oltretutto ho molti aneddoti sul 6 libro di Harry Potter, ve li racconterò 😉.
  • CITAZIONE PREFERITA?
"Nei sogni entriamo in un mondo che è interamente nostro lasciamo che nuoti negli oceani più profondi o che si libri oltre le nuvole più alte". E' la mia citazione preferita in assoluto, ho i brividi ogni volta che la leggo.
  • WEASLEY PREFERITO?
A costo di apparire scontata, Ron, certo alcune volte mi ha dato sui nervi, ma alla fine Ron è Ron e si dimostra essere un vero amico.
  • PERSONAGGIO FEMMINILE PREFERITO?
Continuiamo la sagra dell'ovvio, Hermione!
  • CATTIVO PREFERITO?
Voldemort (per gli amici Voldy) tutta la vita.
  • PERSONAGGIO MASCHILE PREFERITO?
Una parte di me vorrebbe dire Voldemort, ma non mi sembra giusto togliere questo ruolo ad Harry, per 7 libri abbiamo letto i suoi pensieri ed è inevitabile non affezionarsi.
  • PROFESSORE PREFERITO?
McGranitt, perchè oltre ad essere una grande insegnante, ligia al dovere quando necessario, sa quando è ora di mandare al diavolo tutte le regole e aiutare Harry!
  • PREFERIRESTI LAVARE I CAPELLI DI PITON O SENTIRE ALLOCK CHE PARLA DI SE STESSO TUTTO IL GIORNO?
Lavare i capelli di Piton, ovviamente!
  • PREFERIRESTI DUELLARE CON BELLATRIX O CON UNA MOLLY INCAVOLATA?
Io vorrei duellare con Voldemort, ma se proprio non posso, allora scelgo Bellatrix, anche se non provo proprio niente per tale personaggio.
  • PREFERIRESTI ARRIVARE AD HOGWARTS CON L'ESPRESSO O CON UNA MACCHINA VOLANTE?
Dove devo firmare??? Adoro guidare quindi macchina volante.
  • PREFERIRESTI BACIARE VOLDEMORT O FARE UN BAGNO ALLA UMBRIDGE?
Ormai tutti avete capito che ho una profonda ammirazione per il personaggio di Voldemort, quindi riempirei il mio Voldy di tanti bacini ahaha!
  • PREFERIRESTI VOLARE SU UN IPPOGRIFO O SU UNA FIREBOLT?
Su Fierobecco!
  • C'E' UN PERSONAGGIO CHE TI HA SCATENATO REAZIONI DIFFERENTI NEI FILM?
Draco Malfoy, credo che l'attore gli abbia dato una profondità eccezionale, e mi ha emozionata, specie negli ultimi film, ovviamente!
  • C'E' UN FILM CHE HAI PREFERITO AL LIBRO?
Credo il Calice di Fuoco, specie la prima parte quando arrivano i Mangiamorte alla Coppa del Mondo.
  • RICHARD HARRIS O MICHAEL GAMBON COME SILENTE?
Richard Harris, mi ero affezionata.
  • A QUALE CASA PENSAVI DI APPARTENERE CON UNA PRIMA IMPRESSIONE?
Grifondoro, invece sono una Serpeverde dentro.
  • IN QUALE CASA SEI STATO POI MISTATO SU POTTERMORE?
Tassorosso, ma ho rifatto il test fino a che non mi ha mistato in Serpeverde!!!
  • QUALE INSEGNAMENTO SAREBBE IL TUO PREFERITO?
Incantesimi.
  • QUALE INCANTESIMO SAREBBE IL PIU' UTILE DA IMPARARE?
Accio, sono pigra! Ci penso spesso ahah.
  • SE POTESSI POSSEDERE UNO DEI DONI, QUALE SAREBBE?
Il mantello dell'invisibilità, per poter fare quello che si vuole senza esser disturbati da nessuno. Poi la storia insegna che con gli altri doni ci sono stati più problemi che altro!


Ahhhh, che bello parlare di Harry ahah!
Ora taggo Sandy e Chiara perchè so che amano Harry, come me 😁 Ma siete taggati anche tutti voi, postatemi il vostro link nei commenti, sono curiosa!


mercoledì 31 maggio 2017

CONSIGLIO #9: TIME DEAL - LEONARDO PATRIGNANI


Hi readers, 
Scusate l'assenza ma in periodo di esami universitari, non posso fare di più 😔. Mi farò perdonare non appena la sessione estiva finirà, oggi comunque sono qui per consigliarvi Time Deal di Leonardo Patrignani edito Deagostini, dal 12 Giugno inizierà un blogtour dedicato a questo romanzo, e la prima tappa è proprio sul mio blog! Vi aspetto!

TRAMA:

Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre.


TITOLO: Time Deal
AUTORE: Leonardo Patrignani
EDITORE: Deagostini
DATA DI USCITA: 13 Giugno 2017
PREZZO: 14,90€ (Ebook 6,99€)
PAGINE: 480


Siete curiosi di leggerlo?



martedì 23 maggio 2017

RECENSIONE #11: LA BAMBINA DELLA VIA MALA - ROSETTA SPINELLI



Hi readers, eccoci con una nuova recensione, e voglio ringraziare ancora l'autrice per avermi fatto scoprire un libro così particolare e coinvolgente.

TRAMA:

È una mattina d'inverno del 1961 quando Francesca è costretta a lasciare la sua famiglia e a dire addio, forse per sempre, alle sue montagne per andare a fare la domestica in città. Ha solo undici anni, il cuore pieno di sogni e l'ingenuità degli innocenti. E la vita dura che la attende fa di tutto per spezzarla con fatiche e umiliazioni, come una Cenerentola senza più speranze. Anche Adriano ha solo undici anni quando, dopo la tragica e misteriosa morte della madre, viene rinchiuso in collegio, trascurato dal padre e odiato dal fratello maggiore che lo considera diverso. Quando Adriano e Francesca si incontrano per lei sarà un colpo di fulmine mentre lui userà il suo amore per nascondere un segreto sempre più difficile da conservare...

RECENSIONE:

La storia parla di Francesca, chiamata da tutti Franchina, una bambina che è costretta ad andare a lavorare per aiutare la sua famiglia, una situazione che a metà del 1900 non era del tutto inusuale. E' solo una bambina, ma tutto ciò non le pesa perchè capisce l'importanza dei soldi che porta a casa, seppur pochi.

Ma questo racconto non riguarda solo lei, conosceremo anche altri personaggi molti importanti come sua sorella Silvana, o Edoardo e Adriano, due uomini che avranno due ruoli diversi ma molto importanti nella sua vita.

Man mano che le pagine scorreranno, andrà avanti anche la vita di Franchina, una vita semplice e comune a quella di molte persone, ma proprio questo mi ha fatto apprezzare sempre di più il libro, tanto da non riuscire a staccarmi dalla sua lettura, percepivo la realtà di quello che leggevo, come se una cara amica mi raccontasse la sua vita.

Il libro tratta un argomento molto delicato nella nostra società attuale, come lo era al tempo del racconto, ma non voglio svelarvi niente perchè il segreto di Adriano dovrete scoprirlo da voi, perchè l'intensità e il reale disagio per questo segreto mi hanno coinvolto emotivamente.

La storia, seppur conti poche pagine, è davvero completa, non vi sono buchi di narrazione e sono contenta così, non avrei voluto saper di più, ma quello che ho letto mi ha davvero lasciato qualcosa dentro ed è una lettura che consiglio a tutti, sia maschi che femmine, perchè potremmo imparare davvero molto da ciò che mentalità chiuse potrebbero causare.

Ho apprezzato molto i riferimenti a Cenerentola, anche perchè è una delle storie che preferisco 😋. L'unica critica che potrei trovare è la brevità dei capitoli perchè spezzavano un po' il racconto di volta in volta, ma sicuramente si è voluto spezzare tra i vari momenti del racconto. Mentre un ulteriore punto a favore lo dobbiamo alla trama, spesso molti libri svelano troppo e ciò toglie l'emozione della scoperta nella lettura, mentre la trama, in questo caso è una reale trama, ci incuriosisce senza svelarci niente.

Potete trovarlo ad un prezzo scontato su Amazon.


VOTO: 10/10
CONSIGLIATO: SI

Titolo: La bambina della Via Mala
Autore: Rosetta Spinelli
Editore: Leucotea
Prezzo: 14,90€
Pagine: 92

Se questa mia recensione vi è piaciuta, che ne dite di cliccare sul tasto SEGUI qui a destra? Mi farebbe davvero tanto piacere.



venerdì 19 maggio 2017

BLOGTOUR: QUELLO CHE NON VUOI SAPERE - JESSICA TREADWAY. HANNA & DAWN



Hi readers, oggi il blog ospita un nuovo blogtour, Quello che non vuoi sapere di Jessica Treadway, edito da Mondadori ed oggi parleremo del confronto tra le due protagoniste della storia, un confronto madre e figlia.



Volevo inoltre ringraziare Sandy per avermi coinvolta in questo progetto magnifico 💖.






TITOLO: Quello che non vuoi sapere
AUTORE: Jessica Treadway
EDITORE: Mondadori
PREZZO: 19,50€
PAGINE: 300
DATA DI USCITA: 16 Maggio 2017
GENERE: Narrativa suspense







"Mio marito era stato ferito a morte a pochi metri da dove mi trovavo, e aspettai che il pensiero prendesse il sopravvento su di me: un flusso di ricordi, un flashback che mi avrebbe fatta vacillare. L’avevo dato per scontato."


HANNA


Hannah Schutt è sopravvissuta ad una brutale aggressione in casa, dove suo marito ha perso la vita.
L’assassino, il serial killer con la mazza da croquet, ha segnato profondamente la sua esistenza. A ricordarle i dettagli di quella notte ci sono le cicatrici e ferite lungo tutto il corpo, concentrate anche sul volto.
Nonostante le operazioni chirurgiche non c’è verso di ridarle i tratti di un tempo. Ora è un “mostro” che deve nascondersi per evitare gli occhi indiscreti e i flash dei media che non smettono di tormentarla.
Nonostante la tragedia subita, Hannah si dimostra essere una donna forte e determinata, che farebbe di tutto per la sua famiglia, in particolare per sua figlia Dawn. Fino a dove è disposta a spingersi una madre per proteggere sua figlia?


"Delle nostre figlie, Dawn era l’unica che mi avesse chiamato “mamma”. Aveva continuato continuato a lungo anche quando la maggior parte delle amiche aveva smesso di farlo: sembrava capire che mi faceva stare bene, e che creava tra di noi un’intimità che, mi dispiace ammetterlo, non avevo mai provato con Iris."





DAWN


Dawn è il ritratto di sua madre. Entrambe sono introverse e fragili. 
Considerando la sua ambliopia, disfunzione dell’occhio, Dawn è sempre stata vittima di bullismo. Sua madre ha sempre cercato di aiutarla, alimentando dentro di lei quel senso di sicurezza che l’aiutava ad andare avanti. Crescendo le cose sono degenerate, oltre i vicini, anche sua sorella Iris si vergogna dell’aspetto di sua sorella. 
La sua innocenza e fragilità si tingono di nero, la piccola Dawn dall’aspetto strambo cambia completamente diventando una persona priva d’anima, una mente fredda e calcolatrice. 
Il rapporto che prima legava madre e figlia, un legame così forte ed intimo, si è spezzato. Hannah stessa non riconosce più sua figlia.



Andate a curiosare anche le altre tappe, perchè ne vale davvero la pena!









E anche per oggi è tutto! E ora correte a leggere, che non c'è niente di meglio al mondo 💙.



sabato 13 maggio 2017

NON LEGGETELI MAI!


Hi readers,
Oggi voglio mettervi in guardia da alcuni libri che davvero non mi sono piaciuti per tantissime ragioni! Iniziamo!




TRAMA:
Mirta ha vent'anni. È intelligente, bella, con una famiglia normale alle spalle. Un giorno conosce Robin, dieci anni più di lei, affascinante, misterioso. È il colpo di fulmine. Gli ingredienti del loro rapporto sono un grande amore e l'eroina. Saranno fatali per entrambi. Si erano giurati di non lasciarsi mai e Mirta mantiene la promessa. Qualche giorno dopo il funerale, esce dalla tomba, ma di Robin nessuna traccia. Lei si accorge di essere cambiata, ormai fa parte della schiera fittissima dei sopramorti, quelli che non trovano pace. Ma per sopravvivere ha bisogno di mangiare. È la carne umana che le dà forza, la carne e il sangue. E la fame aumenta.

Come parlare di questo libro senza buttarlo giù al 100%? Mmm, no niente è impossibile. Non mi uccidere di Chiara Palazzolo è il primo di una trilogia composta poi da Strappami il cuore e Ti porterò nel sangue. Quando ho letto la trama di questo libro ne sono rimasta incuriosita e quindi, nel momento in cui l'ho trovato usato, ho deciso di comprarlo immediatamente e appena sono tornata a casa ho iniziato a leggerlo, o meglio ho iniziato ad avere visioni e allucinazioni. Partiamo dall'editing completamente assente, errori di ortografia e grammatica, frasi spezzate senza una conclusione, maiuscole mancanti, frasi scritte stile telegramma... 
Nel leggere il racconto noi leggiamo i pensieri della protagonista Mirta, per questo i dialoghi sono sporadici, se non completamente assenti per intere pagine. 
Il libro aveva tutte le carte in regola per diventare un capolavoro, ma l'autrice ha gestito male il tutto rendendo Mirta una persona fastidiosa e incoerente, se nella pagina precedente veniva esposto un suo pensiero, 3 pagine dopo lei pensava tutt'altro, se non tornare poi al pensiero iniziale.



TRAMA:
In una piccola strada di Parigi, percorrendo rue Bonaparte fino a scorgere la Senna e girando due volte l'angolo, si trova un luogo incantato: il Cinéma Paradis. È questo il regno di Alain Bonnard, l'appassionato e nostalgico proprietario del locale. Ed è qui che ogni mercoledì, al secondo spettacolo, va in scena "Les amours au Paradis", una rassegna dei migliori film d'amore del passato. In quelle sere il Cinéma Paradis è avvolto da una magia particolare: regala sogni, come recita il poster appeso in biglietteria, sopra alla cassa antiquata. La piccola folla di habitué si abbandona volentieri sulle vecchie poltroncine di velluto per farsi rapire dal fascino del grande schermo. Ma da quando al secondo spettacolo partecipa anche una certa ragazza, è Alain a sognare più di tutti. Cappotto rosso, sorriso timido, siede sempre nella stessa fila, la numero diciassette. Poi, non appena in sala si riaccendono le luci, si allontana solitaria nella notte parigina. Chi è? E qual è la sua storia? Finalmente Alain trova il coraggio di invitarla a cena. È una serata perfetta e in più, poco dopo, accade un altro fatto eccezionale: un famoso regista americano annuncia di voler girare il suo prossimo film proprio dentro al Paradis, con protagonista la bellissima e inavvicinabile Solène Avril. Alain è fuori di sé dalla gioia. C'è solo una cosa che lo preoccupa: la misteriosa ragazza con il cappotto rosso sembra scomparsa dalla faccia della terra. Che sia solo una coincidenza?

Di Una sera a Parigi di Nicolas Barreau non ve ne sconsiglio la lettura al 100% se siete amanti del genere romance, ma a me non è piaciuto perchè odio i libri dove i due protagonisti si innamorano dopo 10 pagine senza conoscersi, o come in questo caso, senza neanche essersi mai parlati.
Ritengo che un libro d'amore debba saper far emozionare, ma non ci si può emozionare per una storia costruita sul nulla assoluto. L'amore è conoscere una persona con i suoi pregi e difetti, non è solo un'insieme di frasi romantiche.




TRAMA:
Clementine vive a Parigi in uno splendido appartamento al numero 14 di rue le Monde. È una ragazza allegra e spensierata, e fa un lavoro che ama moltissimo: legge libri ai bambini in difficoltà, li aiuta a superare le loro paure mostrando loro altri mondi, quelli delle storie, così fantastici eppure così simili al vero. Albert è un giovane scrittore alle prime armi. In un giorno di pioggia vede Clementine per strada e ne rimane letteralmente folgorato: quella è la donna della sua vita, Albert lo sente, lo sa. Deve fare qualcosa, deve conoscerla, ma come potrà incontrarla di nuovo in una città grande come Parigi? Una cosa è certa; sarà la protagonista del suo nuovo romanzo. Una volta pubblicato, il libro conquista i lettori, che s'innamorano di quella storia scritta con il cuore. Anche Clementine lo legge, e ha uno strano presentimento. C'è qualcosa di speciale in quel libro, qualcosa che le appartiene, ma cosa? D'altra parte, nei romanzi come nella vita reale, il più grande dono dei libri è quello di unire le persone.

Per rimanere sulla scia degli amori improvvisi come non parlare di Qualcosa che somiglia al vero amore di Cristina Petit? No, non c'è niente che somiglia al vero amore. Non so perchè entrambi questi autori francesi abbiano deciso di far innamorare i loro protagonisti di ragazze delle quali non conoscono neanche il nome. L'amore non può basarsi sul semplice aspetto esteriore! 
Oltre a non aver apprezzato questa scelta, trovo che la trama non sia completamente veritiera perchè il romanzo viene poi basato su altro e le parti di Albert sono veramente poche e sterili. Il finale poi, completamente deludente.



TRAMA:
Natalie Hargrove ha tutto quello che una ragazza può desiderare: è bellissima, intelligente, ambiziosa, ha un fidanzato ricco che l'adora - Mike - e vive dalla parte giusta della città. C'è solo una cosa che ancora le manca: il titolo di Principessa della Palmetto High School. Per ottenerlo è disposta a tutto. E ora che lei e Mike, dopo pazienti e subdole manovre, sono a un passo dalla vittoria, nulla deve mettere a rischio la loro incoronazione. Tanto meno Justin Balmer - la cui semplice vista risveglia in Nat ricordi sgraditi e brucianti - e le sue mire allo scettro di Principe della scuola. Ma forse è venuto il momento per l'affascinante e misterioso Justin di saldare i suoi conti in sospeso con Nat. E quale occasione più adatta di una festa ad alto tasso alcolico per mettere in scena la vendetta a lungo attesa? Peccato che qualcosa, nei piani di Natalie, vada storto: quello che doveva essere uno scherzo ai danni del bulletto della scuola assume tutt'a un tratto i contorni della tragedia. Il mondo di Natalie crolla pezzo dopo pezzo, sfuggendo irrimediabilmente alle sue manie di controllo, e i suoi effimeri sogni di gloria di ragazza viziata si trasformano in una questione di vita o di morte.

Probabilmente il mio giudizio è sfalsato anche dal precedente successo dell'autrice con la saga di Fallen, e proprio per questo mi aspettavo molto di più.
Il contenuto del libro è abbastanza sterile e non si va a fondo di nessun argomento. Però come libro da leggere in una giornata leggera sotto il sole sarebbe perfetto, se non fosse per il finale, palesemente scritto in 10 minuti e senza una vera e propria conclusione. Non mi ha lasciato niente e gli insegnamenti che il libro avrebbe potuto passare sono stati completamente vanificati dal finale senza senso.


E voi li avete letti, la pensate come me?