lunedì 27 marzo 2017

RECENSIONE #2: MADAME CLAUDEL E' IN UN MARE DI GUAI - AURÉLIE VALOGNES



Hi readers,
Sono tornata, ebbene sì, speravate di esservi liberati di me, vero?

Scusatemi davvero tanto per la lunga assenza dettata da motivi personali, ma ora che sono tornata sarò presente ogni giorno! Infatti, se non l'avete notato, ho impostato una programmazione, e quindi dal Lunedì al Venerdì vi gusterete ogni giorno, alle ore 15, un mio nuovo post.

Iniziamo oggi con una recensione di un libro che ho letto recentemente e che mi ha colpito molto, perchè pensavo fosse banale e una storia trita e ritrita, invece no, stupirò anche voi...

Trama:
Ferdinand Brun ha 83 anni, vive al numero 8 di Rue Bonaparte, ed è un uomo antipatico. Sfortunato dalla nascita - ha perso la mamma e la nonna quando era ancora piccolo -, è cresciuto nel risentimento, diventando introverso e taciturno. Purtroppo con il passare degli anni è addirittura peggiorato e così la moglie lo ha mollato di punto in bianco scappando con il postino, mentre la figlia e il nipotino sono andati a vivere addirittura dall'altra parte dell'oceano. Rimasto solo con la cagnolina Daisy, unico essere vivente degno del suo affetto, Monsieur Brun ha deciso di disertare il genere umano e di ridurre al minimo i suoi contatti con gli altri, compresi quelli con la portinaia, la detestata signora Suarez. Gli inquilini del condominio lo evitano come la peste e cominciano a girare strane voci su di lui: c'è chi lo considera un vecchio matto, chi addirittura pensa che sia un serial killer. Un infausto giorno, la cagnolina Daisy muore e la settimana dopo Monsieur Brun rimane vittima di un incidente. Tutto è contro di lui, e quando la figlia lo mette di fronte all'ipotesi dell'ospizio, non gli resta che accettare l'aiuto di Madame Claudel, un'arzilla signora di novantatré anni, che abita al secondo piano. Ma sarà l'arrivo della piccola Juliette, figlia dei nuovi condomini, l'unico evento in grado di scalfire il muro di diffidenza e scontrosità che il vecchio ha costruito intorno a sé...

Recensione:
Sono stupita! Questa è l'emozione che provo in questo momento pensando a "Madame Claudel è in un mare di guai", forse a causa di un mio pregiudizio rispetto ad alcuni libri considerati più "leggeri".
Li ho sempre evitati perchè secondo me la lettura è fatta per darci qualcosa, insegnarci una vita che non conosciamo, e per questo motivo ho sempre cercato libri profondi oppure libri con storie e mondi inventati perchè la fantasia è bella e ci aiuta a sorridere, se tutti fossimo un poco più fantasiosi e non così attaccati alla materialità, il mondo sarebbe sicuramente un posto migliore...
Ma sorvoliamo questo mio piccolo momento liberatorio e concentriamoci sul libro...
La storia, come avete letto nella trama, è molto semplice e rappresenta molto bene la realtà: l'odio per i condomini (chi di noi sopporta i propri vicini di casa?), un signore lasciato ormai solo da tutti, ma che ama sopra ogni altra cosa una creatura dolce come la cagnolina Daisy...

Ad esser sincera le prime 70-80 pagine non mi hanno convinta, la storia era lenta e faceva fatica a prendere il volo, ma andando avanti ci si affeziona al Signor Brun e si imparano a conoscere tutti gli altri protagonisti, e non, della storia.
L'aspetto migliore di questo libro è l'entrare in empatia con il Signor Brun, sentire la sua reale sofferenza (e non vi nego che qualche lacrimuccia è scappata!), sembrerà anche a voi di vivere in quel condominio insieme a loro!
Certo, ci sono anche dei punti deboli, come la ripetizione di alcune parole e forse, alcune situazioni sono state rese un po' troppo irreali e forzate, ma è un libro che vuole farci ridere, e qualche modo migliore se non con una tragi-commedia?

Il libro si legge molto velocemente perchè la scrittura è scorrevole e voi sarete curiosissimi di conoscere la continuazione! La copertina è qualcosa di stupefacente, una delle più belle che io abbia mai visto, e vi assicuro che quando entro in libreria non faccio altro che soffermarmi a fissare le copertine, perchè tutti quei colori e disegni hanno qualcosa di magnetico per me!

Se questa mia recensione vi è piaciuta, che ne dite di cliccare sul tasto “segui” alla destra per diventare lettori fissi sul mio blog, ed essere sempre aggiornati?


VOTO: 7/10
CONSIGLIATO: SI (se si cerca una lettura leggera, magari come transizione tra due libri più impegnativi)


Titolo: Madame Claudel è in un mare di guai
Autore: Aurélie Valognes
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: 9,90€
Pagine: 211